Risultati per: steve mcqueen

Testi di Pier Francesco Verlato Immagini di William Claxton per Demont Photo Management Correva il 2004 , ero fresco di laurea e nutrivo già da parecchio tempo – probabilmente dalla culla – un’insaziabile passione per le moto di carattere a cui, nel tempo, si era aggiunta quella per Steve McQueen. Lo adoravo e… lo emulavo…
Se osserviamo la locandina originale di L’inferno di cristallo, vedremo il nome di Paul Newman sopra quello di Steve McQueen, ma l’immagine di McQueen a sinistra di quella di Newman. Ciò non avvenne per caso: nell’unico film che vide le due più grandi star degli anni ’70 co-protagonisti, il layout dei titoli di testa fu l’unico modo…
La deduzione è presto fatta: ci sono veicoli che entrano nel mito perché guidati in film iconici da personaggi a loro volta fuori dal comune. Uno di questi è la dune buggy guidata da Steve McQueen ne’ Il Caso Thomas Crown. Si tratta di un Meyers Manx preparato dal team di Bruce Meyers insieme allo stesso Steve che, come sappiamo,…
Dal 7 Luglio al 30 Agosto la Galleria Joseph a Parigi fa rivivere il mitico attore grazie a un’esposizione eccezionale. Sono gli ultimi 25 giorni per visitare, se siete a Parigi, questa mostra sull’icona di stile più amata da Rust and Glory. Il titolo dell’esposizione è appunto “Steve McQueen’s Style” e non ci sono dubbi…
Steve McQueen ha sempre amato le Indian. Fu un’Indian la sua prima moto negli anni ’50, quando da attore squattrinato a New York raggiungeva le spiagge di Rockaway o Coney Island, o si spingeva a sud per una vacanza in Florida. Steve condivideva un monolocale da 18 metri quadrati con la sua Indian quando aveva…
Seconda metà degli anni ’50: Steve McQueen girovagava in moto per Los Angeles insieme a Dennis Hopper, quando su Sepulveda Avenue vide alcuni ragazzi saltare dentro e fuori dal bosco su strani mezzi a parafango alto e pneumatici che assomigliavano ai cingoli di un carro armato. Si fermò e chiese a uno di loro se…
  Cammino a Brera guardandomi intorno finché posso, fino a che riesco nell’impresa di schivare le punte delle scarpe di estatiche signore asiatiche che popolano gli stretti marciapiedi dell’artsy-neighborhood più lussuoso al mondo. La città-operosa, negli ultimi quindici anni, si è trasformata in monumento a una modernità straordinariamente italiana, e magnetica verso tutti gi estranei…

Entra nel giro

Ricevi in anteprima le nostre ultime notizie.

Ultimi articoli

La biblioteca Rust and Glory